STEPHANE MALLARME’ – ANGOSCIA

.

..

Stéphane Mallarmé

 

Angoscia

 

 

Non vengo questa sera per il tuo corpo, o bestia

Che i peccati d’un popolo accogli, né a scavare

Nei tuoi capelli impuri una triste tempesta

Sotto il tedio incurabile che versa il mio baciare:

 

Chiedo al tuo letto il sonno pesante, senza sogni,
Librato sotto il velo segreto dei rimorsi,
E che tu puoi gustare dopo le tue menzogne
Nere, tu che del nulla conosci più che i morti.

 

Poi che il Vizio, rodendomi l’antica nobiltà,

M’ha come te segnato di sua sterilità;

Ma mentre nel tuo seno di pietra abita un cuore 

Che crimine o rimorso mai potrà divorare,

Io pallido, disfatto, fuggo col mio sudario,

Sgomento di morire se dormo solitario.

..

.

Stéphane Mallarmé – Angoscia

 

 

 

Stéphane Mallarmé

 

 

Stéphane Étienne Mallarmé (Parigi, 18 marzo 1842 – Valvins, 9 settembre 1898) è stato un poeta, scrittore e drammaturgo francese.
Stéphane Mallarmé fu autore di un corpus alquanto ristretto di opere in versi e in prosa, attraverso le quali ha nondimeno rivoluzionato il linguaggio poetico moderno. Ciò grazie a uno stile innovativo, denso ed ermetico, in cui la parola poetica si carica di forti istanze evocative e conoscitive. Lavorò come insegnante di inglese e trascorse buona parte della vita in modeste condizioni economiche, pur essendo riconosciuto col tempo come il Maestro del simbolismo francese, al punto che vari scrittori quali Huysmans, Villiers, Laforgue, Valéry o il giovane Gide gli tributarono un’ammirazione che spesso sfociò nell’omaggio o nel plagio. (wikipedia)

 

 

Opere

 

Hérodiade, 1864-1896
Traduzione in francese di Il corvo e altre poesie di Edgar Allan Poe, 1875
Il pomeriggio di un fauno (L’après-midi d’un faune, 1876)
Les Mots anglais, 1878
Les Dieux antiques, 1879
Prosa, 1880
Poésies, 1887
Pages, 1891
La musique et les lettres, 1891
Le Tombeau de Charles Baudelaire, 1895
Divagations, 1897
Tombeau (di Verlaine), 1897
Un coup de dés jamais n’abolira le hasard, 1897
Pour un tombeau d’Anatole, 1961 (incompleto).

(wikipedia)

 

Sharing culture!

Potrebbero interessarti anche...